Una scuola cruciforme

xxco-copvol1XXCO diventa un libro, anzi due: sabato 17 dicembre alle 17, presso la sede NodoLibri (Como, via Borsieri 16), sarà presentato, in occasione di un conviviale scambio di auguriil primo dei due volumi che raccoglieranno tutte le 366 schede quotidianamente pubblicate.
La prima parte proporrà le schede degli edifici dal 1900 al 1945, corredate da introduzioni, approfondimenti, cartine, bibliografia e indici.
Ovvero: l’eclettismo e il revivalismo di inizio secolo, gli esperimenti modernisti, l’affermazione dello stile razionalista coi capolavori della metà degli anni Trenta, la lunga durata di modelli più moderati, la seconda generazione del Movimento Moderno, fino alla tragedia della seconda guerra mondiale e alla rinascita della Liberazione.
Un modo di leggere la storia del Novecento attraverso gli edifici.

350

Un’altra scheda che si inserisce nella nutrita serie degli adeguamenti dei servizi negli anni Settanta e Ottanta. Di questa scuola mi piace però soprattutto ricordare che si pone in continuità con un edificio di inizio Novecento, già inserito nel nostro percorso, e che significativamente associava le scuole e il municipio. Anche quel primo edificio era un’espressione di modernità e un confronto tra l’inizio e la fine del secolo non è privo di interesse.

A proposito delle diverse forme della modernità in un solo paese.

Fabio Cani

xxco-jpg-350

 

scheda 350

le altre schede del mese di dicembre

scheda 349 – scheda 348 – scheda 347 – scheda 346 – scheda 345 – scheda 344 – scheda 343 – scheda 342 – scheda 341 – scheda 340 – scheda 339 – scheda 338 – scheda 337 – scheda 336 – scheda 335

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...